72° anniversario dell’eccidio di Monsiano di Preggio

“Non è il fuoco nemico solo che uccide, è la guerra.
Noi bisogna lavorare profondamente per la Pace, portando avanti la memoria”.

Con queste parole, Pierino Monaldi, orfano di guerra, domenica 10 luglio 2016, ha iniziato la commemorazione della strage delle vittime del 4 luglio 1944 della famiglia Braconi composta da padre, madre e dai loro 6 figli di età compresa tra i 4 e 19 anni, che rimase vittima del fuoco amico all’interno di un casolare, in località Monsiano di Preggio, dove si erano nascosti un paio di tedeschi.
Dopo la deposizione della corona da parte del Sindaco Locchi di Umbertide presente con il gonfalone e da un parente della famiglia, Gianfranco Braconi, Pierino ha poi proseguito con l’appello delle vittime innocenti e tutti i partecipanti hanno risposto presente.
Il sindaco ha poi ringraziato la Proloco di Preggio e tutte le associazioni che si sono adoperate per realizzare il cippo; ha poi concluso asserendo che “la Pace è un valore che va conquistato giorno dopo giorno”.

Alla cerimonia hanno partecipato Alberto Bufali, presidente della Pro loco di Preggio e promotore, insieme al Comune di Umbertide e alla sezione di Città di Castello dell’Associazione nazionale famiglie caduti e dispersi di guerra, il comitato Umbertide per la Pace rappresentato da Alvaro Gragnoli , il presidente del comitato della colonia degli ex bambini “Madonna delle Grazie” di Preggio, la presidente regionale dell’Associazione nazionale famiglie caduti e dispersi di guerra Rosanna Tonnetti, Gianfranco Braconi, familiare delle vittime della strage del 4 luglio e Paola Milli, Pierino Monaldi dell’Istituto di storia politica e sociale “Venanzo Gabriotti” e Antonio Marchesi con il labaro del suddetto istituto Durante la cerimonia sono stati inoltre ringraziati Mario Tosti e Alvaro Tacchini per le preziose ricerche storiche.
Infine la cerimonia si è conclusa deponendo, una corona e la preghiera ai caduti di tutte le guerre, presso la lapide di Giuseppe Marconi che morì da civile, ma fu un ex militare appena tornato dall’Etiopia dove contrasse la malaria. Egli morì colpito da una scheggia mentre stava andando ad abbeverare il bestiame.

Sono state inoltre ricordate altre vittime civili della guerra del ’44 cui Preggio ha dato: Alunni Esposto Franco, Baffetti Domenico, Broncolo Lazzaro e Trinari Ugo.

Preghiera ai caduti di tutte le guerre

All’uscita da Messa, primi anni ’50

Ancora un piccolo spezzone di storia di Preggio dei primi anni ’50 filmato da mio zio don Armando dove è facile riconoscere, per chi ha vissuto in quegli anni la realtà del paese, i personaggi questa volta soprattutto sacerdoti che si riunivano per particolari celebrazioni religiose. La particolarità di questo documento è la ripresa delle ragazze della Colonia che venivano ospitate nel periodo estivo.
Buona visione a tutti!

Alberto Bufali

Tornano a Preggio gli “ex-bambini della colonia”

A distanza di un anno dalla riunione del 30 Maggio 2015

GIOVEDI’ 2 GIUGNO 2016

tornano a Preggio gli “ex-bambini della colonia”.

Dopo una breve commemorazione (con aperitivo) che si terrà in piazza alle ore 12, ed alla quale tutta la cittadinanza è invitata a partecipare, andremo a pranzo a Bellona.

Chi volesse partecipare al pranzo è pregato di prenotarsi quanto prima contattando Alberto Bufali (348 3004785).

Reclutamento 2016 :-)

A tutti i soci della Pro Loco Preggio

Oggetto: Uniamoci nel volontariato

In previsione di organizzare la 49° Sagra della Castagna che si terrà il 14-15-16 ottobre 2016, chiedo ai soci della Pro Loco la propria disponibilità per formare l’organico dei volontari necessari allo svolgimento della Sagra.
Oltre ai soci l’invito è esteso anche ad amici e conoscenti che vogliano offrire il proprio contributo.
Come è stato spiegato nella precedente riunione del 28/02/2016, che aveva come oggetto la “Relazione del Consuntivo 2015”, a partire da questa edizione, la Sagra della Castagna sarà gestita interamente dalla Pro Loco. La Stessa ha dovuto adeguarsi alle nuove normative Regionali, vedasi Consuntivo 2015 e relazione del Presidente (50 download) , per mantenere la natura di Sagra della Castagna, con finalità rivolte alla valorizzazione del Paese.
In data 12 Giugno 2016 alle ore 17, presso le scuole di Preggio, si svolgerà un’Assemblea pubblica alla quale sei invitato a partecipare e dove si verificherà la disponibilità dei volontari e le loro mansioni.
Auspichiamo che le adesioni siano numerose a dimostrazione del profondo legame che ognuno di noi ha per Preggio.
Per chi non potrà partecipare si chiede di comunicare telefonicamente la propria adesione, entro la stessa data, ad uno dei seguenti numeri:

  • Alberto 3483004785
  • Matteo 3495775253
  • Giorgio 3357122484

Il Presidente della Pro Loco Preggio

Alberto Bufali